Archivi categoria: Sito

Benvenuti nel sito del Difensore dei deboli!

È questo l’appellativo più appropriato che ben qualifica il Venerabile Teresio Olivelli.
A lui è dedicato questo sito che vuole raccogliere notizie e documenti per far conoscere la
straordinaria testimonianza evangelica di un fedele laico dei nostri tempi e diffonderne la devozione.

Socio zelante dell’Azione Cattolica e della Fuci, si sentì chiamato per vocazione ad entrare dentro tutte le realtà umane, anche nel fascismo e nella resistenza, per fare apostolato di verità con la sola forza dell’amore. Divenne confratello della conferenza di S. Vincenzo, visitando i malati tubercolotici terminali, pulendoli, rassettandoli, imboccandoli. Uomo davvero eccezionale che nel corso della sua vita di studente, docente, militare, resistente e deportato, ha vissuto i momenti difficili e dolorosi riconoscendo anche in essi la presenza del Signore.

Il percorso della sua straordinaria carità si è dipanato in un tracciato sociale, culturale e politico carico di tensioni e di contraddizioni, raggiungendo l’apice nella campagna di Russia e nei lager nazisti: qui non pensò mai a salvare la propria vita, ma a donarla fino all’ultimo per la salvezza dei fratelli. Fu incessante apostolo di misericordia in aiuto ai più bisognosi; amò i deboli, diffondendo ovunque il profumo della carità di Cristo. Il suo prodigarsi instancabilmente per gli altri, la sua stessa presenza furono l’unico motivo speranza e di salvezza sia per molti alpini durante la tragica ritirata russa sia per molti internati nell’inferno dei campi di concentramento.

Un cordiale benvenuto a tutti coloro che visiteranno questo Sito, affinché possano cogliere in Teresio una presenza fraterna, solidale ed amica, imitando la forza della sua fede, come pure la tenerezza e l’ardore del suo amore per il prossimo. C’è tanto bisogno di cristiani generosi che, sull’esempio di Teresio, possano camminare insieme a tutti gli uomini di buona volontà, per dare un contributo al vero progresso dell’umanità e una spinta condivisa verso un futuro di pace.

Il Postulatore

Mons. Paolo Rizzi